Stage con Riccardo Cazzulo e Teresa Marino - SBL Scuola Biodanza Liguria IBF

Vai ai contenuti

Stage con Riccardo Cazzulo e Teresa Marino


TERZO STAGE DELLA TRILOGIA: I 7 POTERI DELLA BIODANZA

IL POTERE DEL GRUPPO, DELLA CAREZZA E DELL'ESPANSIONE DI COSCIENZA
con Riccardo Cazulo e Teresa Marino

19/20 Gennaio 2019
Scuola Biodanza Liguria IBF
Genova-Nervi







RICCARDO CAZZULO e TERESA MARINO

Sono i due direttori della Scuola Biodanza Liguria Rete IBF.
Pionieri nella diffusione della Biodanza a Genova e sul territorio ligure da oltre vent'anni.


Potere del gruppo:
In Biodanza il gruppo è una matrice di rinascita che si integra a livello affettivo e costituisce un campo di interazioni molto intenso.
Biodanza non è un sistema solipsistico ne di comunicazione verbale. Il suo potere è nella induzione reciproca di vivencias fra i partecipanti del gruppo,. Le situazioni di incontro hanno il potere di cambiare profondamente attitudini e forme di relazione umana.
La forma di integrazione del gruppo in Biodanza si differenzia radicalmente dalla dinamica di gruppo tradizionale.
Potere della carezza:

“Biodanza è una poetica dell’incontro umano”.
La connessione con le persone è essenziale in tutti gli atti di riabilitazione o cura, non esiste crescita solitaria (le tecniche mistiche o terapeutiche di carattere solipsista sono un inganno. Il contatto con altre persone è ciò che permette la crescita.
La connessione verbale è insufficiente: E’ necessario il contatto, la danza in coppia o collettiva e il compromesso corporale all’interno di un contesto sensibile, sottile e in feed-back.
Sugli effetti terapeutici e pedagogici della carezza, attualemente esistono molteplici ricerche scientifiche. Centinaia di autori hanno scoperto che il contatto valorizza e dà contenimento affettivo alle persone. Ciò nonostante non basta il contatto, è necessaria la connessione, ossia qualunque forma di vincolo fisico è motivato da una forza affettiva sincera.
Esistono fondamenti scientifici rispetto alla terapia del contatto. Possiamo menzionare, fra numerosi ricercatori, i seguenti: S.F.Harlow, René Spitz, Rof Carballo, Lopez Ibor, Bowlby, ecc.
La carezza, pertanto, non è solo contatto ma connessione. Le terapie che non hanno compromesso corporale sono dissociative, in quanto esse lavorano solo a livello della coscienza e non nelle vivencias significative di amore e comunione.


Potere dell'espansione di coscienza
L’espansione della coscienza è uno stato di percezione ampliata che si caratterizza per ristabilire il vincolo primordiale con l’universo. Il suo effetto soggettivo è un sentimento di unità ontocosmologica e allegria trascendente.
Biodanza induce stati di espansione di coscienza mediante musiche, danze e cerimonie di incontro. Avere accesso all’”esperienza suprema” richiede una preparazione previa e un livello superiore di integrazione e maturità. I procedimenti che utilizziamo per indurre cambi progressivi di stato di coscienza sono:
• Esercizi per ampliare la percezione della natura e delle persone attraverso i cinque sensi,
• “lettura dell’anima” mediante la percezione del viso dei compagni dopo la trance,
• esercizi di piacere cenestesico per diminuire l’intervento dell’ego,
• esercizi di fluidità lenta con abbandono,
• esercizi di estasi e di intasi.
Diverse tecniche psicoterapeutiche e di crescita interiore utilizzano droghe e “piante magiche” per indurre stati di espansione di coscienza, le proposte della psicoterapia transpersonale la ottengono con altri mezzi.
Il Dr. Albert Hofmann, creatore del LSD (dietilamida dell’acido lisergico), ha proposto una nuova forma di educazione della percezione e la capacità di empatia mediante “l’esperienza enteogena”, in un contesto di intimità con la vita. Questa proposta è difficile da realizzare a causa dell’ignoranza scientifica; la leggerezza di molti autori – come Timothy Leary – ha disprezzato l’esperienza lisergica, per cui l’umanità è stata profondamente pregiudicata.
In Biodanza non utilizziamo droghe e preferiamo attivare i meccanismi dei neurotrasmettitori che esistono normalmente nell’organismo e che compiono il medesimo effetto delle droghe enteogene.
Dopo aver vissuto una “esperienza suprema” (accompagnato adeguatamente), si scopre un nuovo senso della vita e l’elevazione del vincolo con la natura, con le altre persone e con se stessi. La transitasi (cambio improvviso di trasformazione interiore) consiste nell’integrazione organica della percezione, della intelligenza astratta e dell’affettività.
Biodanza induce stati di pienezza e frequentemente di estasi, attraverso esercizi di affettività e trascendenza. Gli stati di espansione di coscienza hanno un effetto duraturo rispetto al senso dell’esistenza e al modo di stare nel mondo, e consistono in un’estasi per tutta la creazione, i suoi boschi, i suoi animali e specialmente per le persone.
L’esperienza enteogena è “ risvegliare il divino nell’uomo”. Ha due aspetti:
a) estasi (vincolo con il mondo esterno e con le persone): l’approfondimento di questo stato può condurre all’estasi contemplativa con pianto di fronte alla bellezza della realtà, unita alla perdita del limite corporale e intenso piacere. Può anche prodursi una profonda identificazione con l’essenza di una persona, causando una comprensione assoluta di lei riuscendo a sentire un’emozione intensa di amore e fraternità.
Lo stato di piacere cenestesico si ha quando una persona si abbandona a “essere se stessa” e, subito, è un medium della musica, come dire che “la persona è musica”. Si produce quando si danza con gli occhi chiusi, con profonda sensibilità, lentamente e armoniosamente.
b) intasi (vincolo con se stessi): è il subitaneo ampliamento della coscienza unito alla vivencia emotiva di “sentirsi vivo” per la prima ed unica volta, concentrando tutte le possibilità dell’essere. Questa vivencia è accompagnata da un sentimento di bellezza e pienezza. E’ sentirsi parte viva di una totalità organica, unito a un sentimento di eternità (atemporalità). La vivencia corporale è pulsante, con sensazione di brividi e erezione pilifera.

INTASI
Armonia cenestesica
Estasi musicale
Vivencia intrauterina
Vivencia oceanica
Illuminazione

ESTASI
Empatia
Estasi amorosa
Estasi altruista
Estasi contemplativa
Estasi cosmica



PRENOTATI O CHIEDI INFORMAZIONI




SEDE
Scuola Biodanza Liguria IBF
Via Provana di Leyni, 15
Genova-Nervi

ORARI
Sabato dalle ore 14:00 alle 20:00 con break a metà pomeriggio
Domenica dalle ore 10:00 alle 17:30 con pausa pranzo

PERNOTTAMENTO
Chi viene da fuori o desidera non rientrare a casa al sabato sera può pernottare presso la struttra ospitante sul mare a prezzo convenzionato. Conviene prenotare con buon anticipo il proprio pernottamento.

PASTI
La merenda del sabato e il pranzo della domenica potrà essere fatto in palestra o sulla terrazza a mare condividendo del cibo che porteremo o che si può acquistare nei vicini supermercati.
Il sabato sera chi desidera può confermare la propria presenza in un vicino ristorante/pizzeria che prenoteremo in anticipo in base alle richieste. Chi preferisce può organizzarsi in maniera libera.

PREZZI
Agevolazioni progressive per chi partecipa a due seminari o a tutto il percorso.
Richiedi le info sui prezzi degli stage, delle agevolazioni e del pernottamento col modulo che trovi su questa pagina o a questi contatti.
339.5459651

CENTRO STUDI BIODANZA LIGURIA
CF:95193910106
CF:95193910106
Seminari e formazione:
Collegio Emiliani - Genova Nervi
Corsi Settimanali:
Il Punto Biocentrico - Piazza Cavour, 75r - Genova
CF: 95193910106

SEGRETERIA
bioscuolaliguria@gmail.com
339.5459651
Torna ai contenuti